Let’s Work Together

Tmall Global per le PMI italiane che vogliono esportare in Cina

Tra le opportunità più importanti che la Digital Economy offre alle Piccole e Medie imprese Italiane c’è senza dubbio la possibilità di esportare in mercati immensi come quello cinese. ALIBABA offre, attraverso la piattaforma TMALL GLOBAL un’ottima opportunità per le PMI italiane che vogliono esportare in CINA

Quanto vale il mercato cinese dell’Ecommerce. 

Secondo le ultime rilevazione di Business.com sui 10 mercati più importanti nell’ecommerce  la Cina ha un transato di 672 Billions di dollari contro i 340 degli Stati Uniti. Il dato di per se straordinario è ancor più sorprendente se lo paragoniamo a mercati a noi più vicini come quello inglese o tedesco che sono quasi un decimo di quello cinese.

Cos’è Tmall Global 

Tmall (Tmall.hk) è la piattaforma eCommerce B2c di Alibaba per le aziende extra cinesi che vogliono vendere ai consumatori cinesi. Nel 2018 Tmall Glabal ha generato un transato di 768 miliardi di dollari, con un fatturato ricavato dalle commissioni applicate alle vendite di circa 34 miliardi di dollari.

 Tmall Global è un marketplace generalista simile ad AMAZON o EBAY che vende direttamente al consumatore finale.

In base agli ultimi report diffusi da ALIBABA i settori che hanno prodotto migliori risultai sono quelli dell’abbigliamento, del beauty e cosmetica, nel lusso e prodotti legati alla cura dei bambini. Negli ultimi anni sta emergendo una crescita esponenziale del Pet come dimostra un recente articolo del corriere della sera sulla nuova passione dei cinesi verso cani e gatti. 

Come potete constatare sono tutte categorie fortemente legate al “made in Italy” nelle quali le PMI italiane se correttamente seguite e guidate possono fare la differenza.

Tmall è presente in Cina, Mainland, Hong Kong, Macao e Taiwan. Parliamo di una popolazione complessiva di quasi 1 miliardo e mezzo di potenziali clienti.

Come possono accedere le aziende italiane a Tmall Global 

Le PMI italiane che vogliono utilizzare Tmall Global non devono avere una legal entity in Cina o aprire un conto bancario cinese. Potranno usare il loro normale conto corrente bancario italiano che dovrà essere compatibile con Alipay (il sistema di pagamento di Alibaba).

Non è obbligatorio ma fortemente consigliato creare degli accordi con i TMALL PARTNER,dei consulenti che aiutano le aziende straniere ad approcciare il mercato cinese nel modo migliore riducendo al minimo il tempo di apprendimento e gli investimenti iniziali. I Tmall Partners sono dei referenti delle aziende italiane in Cina che si occupano di individuare i magazzini più adatti, gestiscono le campagne di web marketing e creano lo storytelling più  adatto al cliente cinese.

Tmall Partners chiedono una commissione sulle vendite (solitamente compresa tra il 5% e il 12%) aggiuntiva rispetto a quella della piattaforma e delle fee fisse legate ai servizi offerti e che aumentano in base alla dimensione, reputazione, ed esperienza del Tmall Partners.

Cosa Offre Tmall Global 

Oltre alla vetrina su un mercato immenso, il modello di business di Tmall è incentrato su 5 servizi-chiave.

  1. Piattaforma tecnologica. Ha un costo tra i 5.000 e 10.0000 dollari in base alla categoria merceologica + una commissione sul transato che varia dal 2% al 5%. Se l’azienda opera in più settori, si considera la fee più alta fra quelle corrispondenti a tutti i settori. Tmall richiede un deposito da versare all’apertura dello store pari a 25.000$.
  2. Sistema di pagamento. E’ obbligatorio usare Alipay, nato con l’obiettivo di garantire economicamente i resi e accrescere il senso di sicurezza sulle transazioni.  Per l’utilizzo di Alipay il seller deve pagare una commissione pari all’1% del transato.
  3. Servizi di Web marketing e Data Analysis.  La gestione della comunicazione su Tmall global segue regole molto diverse rispetto a quelle presenti sui mercati occidentali.  Per questo motivo è fondamentale avere un Tmall Partners in grado di gestire al meglio la comunicazione ed il budget all’interno del portale. A titolo di esempio, un banner nella homepage in posizione centrale ha un costo di circa 15.000 € al giorno, mentre uno in posizione laterale di poco meno di 10.000 €.
  4. Gestione del Customer care. Su Tmall Global, e in Cina in generale,è molto importante interagire al meglio con i clienti. Avere un customer care facile da raggiungere via mail, telefono o app può rappresentare un vantaggio competitivo importante anche  e, soprattutto, per migliorare la brand reputation. I clienti molto spesso (80% in media) lasciano delle recensioni sui prodotti acquistati che diventano un importante strumento per la valutazione dei seller e di brand reputation.
  5. Logistica. Le spedizioni non sono offerte direttamente da Alibaba, ma da Cainiao Logistics, che ha partnership con altri operatori domestici ed internazionali con i quali offre tutti i servizi logistici. S va dal trasporto internazionale allo sdoganamento per le vendite cross border, dallo stoccaggio alla consegna e la gestione dei resi.

Come possono essere presenti le aziende italiane su Tmall Global 

Tmall  da 3 possibili modalità di presenza alle PMI italiame:

  • Flagship store. Sono negozi mono-brand gestiti direttamente dall’azienda. E’ la formula più adatta alle aziende produttrici del “made in Italy”.
  • Authorized store. Si tratta di Negozi multi-brand gestiti da un merchant con unica entità legale che hanno una regolare concessione di distribuzione da parte dei singoli brand. E’ la formula più adatta ai retailer.
  • Specialty store.  Sono aggregatori di offerta verticali su specifiche categorie. In italia il sito vino 75 è diventato speciality store in un settore ad alto potenziale come quello del vino.

Conclusioni 

Per riassumere la presenza su Tmall Global è sicuramente una grande opportunità che va preparata e gestita con competenza e professionalità. Gli investimenti non sono banali sia in termini economici ma soprattutto attraverso personale interno e professionisti esterni in grado di produrre risultati in tempi relativamente brevi.

E-development al servizio delle PMI che vogliono entrare nel Mondo Ecommerce 

E-development è un Management Team di professionisti della Digital Economy. Con oltre 20 anni di esperienza nella Start Up e nella Gestione di progetti Digitali abbiamo attivato un modello strutturato che punta all’analisi e al miglioramento dei risultati aziendali attraverso l’Innovazione. Insomma…. guardiamo innanzitutto i RISULTATI.

Se vuoi saperne di più contatta Massimiliano Masi (m.masi@e-development.it )