Let’s Work Together

La digitalizzazione dei negozi fisici. C’è anche la dimensione umana

Tutte le ricerche continuano ad evidenziare una crescita costante e solida dell’ecommerce. Ma come procede la digitalizzazione dei negozi fisici?

Per chi come noi  di E-development si occupa da oltre 20 anni di Digitale ed Ecommerce è più interessante cercare le “tendenze” di medio termine sulle quali, in questo momento, c’è meno attenzione ma che possono crescere a ritmi importanti nei prossimi anni e dare una concreta possibilità di sviluppo all’economia italiana.

Tra questi a nostro avviso c’è la digitalizzazione dei negozi fisici. Già in passato ci siano occupati di questo argomento con l’articolo su “Come Innovare il retail. Il Click & Collect in Italia e all’Estero” ma oggi, con ancor più forza, è utile fare delle riflessioni sul passaggio del retail dal fisico al digitale.

Cosa è successo nel 2020.

Nel 2020 in coincidenza con il lockdown e con una crescita importante dell’Ecommerce si sono verificate 3 fenomeni differenti.

  1. Un obbligo agli acquisti online per aziende e clienti che diffidavano di questo strumento di vendita o acquisto.
  2. Un allenamento per chi voleva usarlo ma non aveva il coraggio di iniziare.
  3. Una sfida a sperimentarne nuove forme, più efficaci o convenienti, per chi già lo utilizzava.

Al di là del concetto di RISPARMIO che in passato ha sempre contraddistinto l’ecommerce si sono affacciate tematiche nuove come la COMODITA’ e l’ESPERIENZA D’ACQUISTO. In maniera, invece, ancora più latente e sfumata si avvertono delle sensibilità inaspettate sino a 12 mesi fa.

La componente Etica ed Umana nel retail fisico e digitale

I target più maturi e ricchi, per esempio, evidenziamo una maggiore attenzione nei confronti della dignità del lavoro e dei diritti dei lavoratori (ad esempio dei rider per la consegna a domicilio, o per cassiere e autotrasportatori, maggiormente esposti, ai rischi del contagio).  Questo “sentiment” che al momento è ancora poco evidente a livello mass market è già stato avvertito dai “colossi del web” come Amazon o Ebay. Non a caso assistiamo con sempre maggiore frequenze a campagne pubblicitarie dal contenuto “etico” che puntano sulla Sostenibilità dell’ecommerce (vedi articolo presente sul blog E-development).

Se estendiamo questo trend sulle dinamiche commerciali sembra che queste argomentazioni diano maggiore dignità ed importanza al valore della prossimità nei confronti dei propri fornitori di fiducia, e quindi della componente più ‘umana’ del retail fisico e digitale.

 Prossima fermata: Ominchannel. 

In questo contesto in rapida e continua evoluzione il prossimo passo è l’OMNICHANNEL.  Le differenza tra fisico e digitale, Ecommerce e delivery, prezzo e servizio, comunicazione online ed Offline saranno sempre più sfumate. L’obiettivo è convergere verso un unico modello multicanale.

“La logica dell’’algoritmo” che è stata emergente sino al 2020 e che ha sempre rappresentato il cuore del “Digital” dovrà confrontarsi con attenzioni etiche e variamente ‘sensibili’. In parallelo i negozi fisici dovranno ulteriormente valorizzare le proprie componenti umane e sensoriali che, dopo tanti mesi di assenza, si dimostreranno ancora più strategiche nell’architettura delle nostre scelte.

Chi riuscirà a coniugare al meglio UMANO e DIGITALE con formule sempre più integrate, definirà un modello nuovo in grado di mettere insieme Risparmio e servizio, etica e velocità; “ansia da spedizione” e sostenibilità.

E-development al servizio delle PMI che vogliono entrare nel Mondo Ecommerce 

E-development è un Management Team di professionisti della Digital Economy. Con oltre 20 anni di esperienza nella Start Up e nella Gestione di progetti Digitali abbiamo attivato un modello strutturato che punta all’analisi e al miglioramento dei risultati aziendali attraverso l’Innovazione. Insomma…. guardiamo innanzitutto i RISULTATI.

Se vuoi saperne di più contatta Massimiliano Masi (m.masi@e-development.it )