Let’s Work Together

Kpi per l’ecommerce. I numeri Chiave per le vendite online

Cosa sono le Kpi per l’ecommerce ?….a cosa servono e come si costruiscono? Per definizione le KPI sono l’acronimo del temine inglese Key Performance Indicator (https://it.wikipedia.org/wiki/Indicatore_chiave_di_prestazione ); in pratica sono i numeri chiave per monitorare come va un’azienda , nel caso specifico un e-commerce.

A cosa servono le Kpi per l’ecommerce

Per presidiare al meglio un sito ecommerce è fondamentale analizzare le KPI del vostro negozio online in modo da avere quelle informazioni che vi aiutino a prendere le decisioni corrette. Le vendite online per gli amanti dei numeri sono un vero “parco giochi” con un mare di informazioni disponibili per modificare le politiche di marketing e, quindi, i risultati.

Le Fonti da usare per le KPI

Usate un mix di fonti interne ed esterne Solide e credibili. Tra quelle esterne il primo strumento da utilizzare è Google Analytics.  Va implementato immediatamente nel sito e presidiato nelle sue variabili essenziali. Traffico, Pagine, visitatori, frequenza di rimbalzo, ecc. sono indicatori che possono farti capire facilmente come stanno andando le cose e come si evolvono nel tempo.

Le altre fonti essenziali per valutare un e-commerce sono quelle di bilancio e di contabilità industriale che andrebbero implementate all’interno della piattaforma ecommerce in modo da avere margini e Utili di ogni vendita.

Frequenza di analisi delle KPI

I dati essenziali andrebbero analizzati almeno una volta alla settimana. Il mio consiglio è di fare una sessione di analisi dati ogni lunedì pomeriggio per avere sotto controllo i KPI e prendere le decisioni conseguenti.

Variabili ed Obiettivi delle KPI

Avere tante informazioni e tanti dati quasi in tempo reale non è sempre un vantaggio. Spesso ci si “perde” dietro delle micro-analisi senza avere una visione d’insieme del Business. Per evitare la “sindrome del matematico” è necessario definire subito gli obiettivi delle analisi che per semplicità divido in 4 categorie

1. Obiettivi Economici: Fatturato, EBIDTA; COGS, ecc. sono indicatori che servono per capire l’andamento aziendale nella sua interezza. Se questo viene fatto a livello di singolo prodotto o di singolo ordine diventa uno straordinario strumento per misurare l’andamento del Business.

2. Obiettivi Finanziari: Il fabbisogno di cassa complessivo; il Cash Flow mensile, sono variabili indispensabili soprattutto in fase di analisi degli investimenti.

3. Obiettivi di Traffico: Definire il Numero di pagine viste, visitatori, pagine viste per visita, % nuovi clienti, numero vendite, provenienza clienti, consistenza utenti registrati, ecc. rappresenta un “must” per chi vuole avere il pieno controllo delle dinamiche di sviluppo di un e-commerce.

4. Obiettivi di Offerta/acquisti: avere il pieno controllo e la programmazione degli acquisti e di conseguenza della gamma prodotti in termini di n. di referenze; valore del magazzino, di pezzi presenti in magazzino rappresenta un altro punto di forza essenziale di un e-commerce che funzioni.

5. Obiettivi di Advertising: un’altra variabile fondamentale presidiare è il costo d’acquisizione dei gli utenti che può essere misurato attraverso il Cp0 (Cost per Order), Cpa (Cost per Acquisition) o CpnA (Cost per new Acquisition). Sempre nell’ottica di misurare la capacità di un sito di trasformare il traffico in vendite è utile presidiare la convertion rate (Numero di visitatori diviso il numero di vendite).

E-development al servizio delle PMI che vogliono entrare nel Mondo Ecommerce 

E-development è un Management Team di professionisti della Digital Economy. Con oltre 20 anni di esperienza nella Start Up e nella Gestione di progetti Digitali abbiamo attivato un modello strutturato che punta all’analisi e al miglioramento dei risultati aziendali attraverso l’Innovazione. Insomma…. guardiamo innanzitutto i RISULTATI.

Se vuoi saperne di più contatta Massimiliano Masi (m.masi@e-development.it )