Let’s Work Together

Il Mercato digitale in Italia continua a crescere tra luci ed ombre

Il mercato digitale in Italia è in crescita, gli investimenti aumentano ed il rischio del “digital device” dal resto d’europa si allontana. Luci ed ombre dalle diverse analisi fatte a livello Europeo da ASSINFORM e dall’ indice di digitalizzazione Desi

Mettendo insieme i vari Report viene fuori un quadro in “chiaroscuro” in cui si intravede il potenziale di numeri in crescita ma restano indietro formazione ed investimenti.

Punti forti e debolezze del Mercato digitale in Italia

Anche il mercato Digital mostra un’Italia a due velocità, con imprese impegnate ad innovare e ancora troppe entità, soprattutto di piccole dimensioni, ai margini dei processi di ammodernamento. La strada da percorrere è lunga e tortuosa ma presuppone di ripartire dalle tante Piccole e Medie Imprese italiane che guardano alla trasformazione digitale come un’opportunità e non una “minaccia”.  Misure come quelle sul Voucher Innovazione o dell’Innovation Manager vanno esattamente in questa direzione: incentivare le PMI ad Innovare e digitalizzare processi, prodotti e servizi.

Ancora in ritardo la Pubblica Amministrazione, che resta ancorata a tassi di crescita inferiori al 2% (ad eccezione della sanità che invece prevede uno sviluppo medio annuo del 3%). Un Gruppo dirigente che non si innova con un’età media troppo elevata rappresenta una barriera fortissima all’innovazione del sistema pubblico che trarrebbe grandi benefici e soprattutto risparmio da un uso più massiccio delle nuove tecnologie.

I settori con Maggiori Potenzialità 

Estraendo i dati dai diversi comparti emerge come sino al 2021, cresceranno a tassi medi annui del 14,2% l’IoT, del 13,9% la Cybersecurity, del 22% il Cloud, del 14,7% l’ambito Big Data, dell’11,6% le Piattaforme per la gestione Web, del 9,1% il Mobile business, dell’11,8% i prodotti e le applicazioni Wearable. In fortissima crescita anche lntelligenza Artificiale e Blockchain, pur con valori di partenza contenuti.

In termini di settori d’utenza le crescite medie annue da qui al 2021, si confermano importanti. Un ruolo trainante avranno Banche (+4,8%), Industria (+5,2%), Distribuzione (+5,1%) e Utility (5,1%). Bene anche Assicurazioni (+5,1%) e Trasporti (+3,9%).

Il futuro del Digitale in Italia 

La crescita dell’economia anche in Italia non può prescindere da una crescita della cultura digitale. Solo attraverso una reale “contaminazione” dell economia tradizionale con competenze e professionalità digitali il “sistema Paese” potrà tornare a crescere. In questo senso il sostegno degli investimenti pubblici e privati nell’Innovazione è condizione indispensabile per una crescita solida e duratura.

puntare ad un raddoppio degli investimenti entro i prossimi cinque anni e ad una amministrazione pubblica in grado di essere motore di innovazione, non freno. I piani di digitalizzazione sono sul tappeto da tempo, ma la loro attuazione è troppo lenta”.

In questo senso non è un bel segnale il 24° posto che l’ITALIA detiene nella classifica europea per l’indice di digitalizzazione Desi. Pesano l’uso di Internet non troppo diffuso, non come negli altri Paesi, ma soprattutto la carenza di laureati in materie “digital”(appena l’1% del totale). Solo attraverso la creazione di una “cultura digitale” fatta di professionalità capaci di innovare il nostro paese crescerà spingendo verso l’alto i suoi settori di eccellenza (Alimentare, Turismo, Farmaceutico, ecc.).

E-development al servizio delle PMI che vogliono entrare nel Mondo del Digitale

E-development è un Management Team di professionisti della Digital Economy. Con oltre 20 anni di esperienza nella Start Up e nella Gestione di progetti Digitali abbiamo attivato un modello strutturato che punta all’analisi e al miglioramento dei risultati aziendali attraverso l’Innovazione. Insomma…. guardiamo innanzitutto i RISULTATI.

Se vuoi saperne di più contatta Massimiliano Masi (m.masi@e-development.it )