Let’s Work Together

Ecommerce Alimentare in Italia

Ecommerce Alimentare in Italia. Ormai vale 1,6 miliardi di euro

L’Ecommerce alimentare cresce a ritmi sostenuti ed ormai vale 58 miliardi di euro nel mondo, 14,9 in Europa e 1,6 miliardi in Italia.

I Numeri dell’ecommerce Alimentare

Secondo le ultime analisi di NETCOM Il food è il settore più dinamico dell’Ecommerce italiano, con una crescita superiore al 40%, rispetto al 2018 ma con una penetrazione che supera di poco l’1% il totale degli acquisti retail.

Gli italiani che fanno acquisti di cibo online sono ormai 9 milioni; più bassi degli altri paesi di punta del mercato europeo. Sono, infatti, 19 milioni i britannici, contro i 18 milioni di tedeschi ed i 13,5 milioni di francesi.

Un mercato complesso e sfidante

Il Mercato online del food è oggi uno dei più complessi e sfidanti del panorama Ecommerce in cui oltre al prezzo giocano un ruolo importante le recensioni, i contenuti, la reputation e l’esperienza d’acquisto.

Per quelle che sono le caratteristiche del settore (facile deperibilità, importanza della logistica, ecc.), teoricamente, Il settore alimentare poco si presta alle vendite online. Lo testimonia il fatto che i tassi di abbandono del carrello sono nettamente più alti di altri settori, sinonimo di un’esperienza d’acquisto poco soddisfacente.

Nonostante queste caratteristiche molte insegne del retail da ESSELUNGA  a CONAD stanno spingendo sul mercato online puntando sul concetto della Consegna a Domicilio. Le spinte di concomitanti di una popolazione che invecchia ma si digitalizza e di una concorrenza sempre più forte da parte delle multinazionali del food delivery, sta spingendo i più importanti player del retail alimentare ad investire nell’ecommerce sperimentando anche formule innovative di customer experience.

 

COSAPORTO una case history di successo.

Tra le aziende seguite da E-development nella gestione e sviluppo delle campagne Google c’è anche COSAPORTO, il primo delivery di alto livello tutto italiano.

Cosaporto si è sempre contraddistinto rispetto ai vari Glovo, Deliveroo o Just Eat, per una proposizione molto distintiva legata a negozi di altissimo livello con prodotti altamente riconoscibili dai clienti delle 3 città in cui è presente (Roma, Milano e Torino).

Al centro della proposizione non c’è il prodotto ma l’occasione d’acquisto rappresentata dal “REGALO” che può essere di qualsiasi tipo (fiori, dolci vini e cibi gourmet). Tra le aziende che hanno scelto COSAPORTO come delivery di qualità c’è BONCI o Caffe’ ROSCIOLI a Roma o VÒCE AIMO E NADIA a Milano,