e-commerce Italia

E-commerce Italia: alcuni consigli per avere successo

E-commerce Italia: alcuni consigli per avere successo

Anche in Italia in molti stanno pensando di investire nell’e-commerce. Negozianti che hanno già un negozio fisico e vorrebbero ampliare il proprio mercato, nuovi aspiranti imprenditori nel settore commercio, giovani che cercano una propria collocazione nel mercato del lavoro.

I numeri dell’e-commerce, anche nel nostro Paese, segnalano un trend molto interessante. Ma non tutti i progetti di e-commerce sono destinati ad avere successo.

Esistono alcuni elementi chiave che non possono essere sottovalutati in una fase preliminare di fattibilità di un nuovo business online. Vediamoli insieme

1. SCEGLI LE GIUSTE REFERENZE – il primo step per chi vuole aprire un negozio online è quello di scegliere i giusti prodotti. Non tutte le referenze, infatti, si prestano ad una vendita in rete. Sono sicuramente prodotti da ritenersi interessanti quelli che hanno dimensioni contenute, hanno dei brand molto conosciuti, meglio se supportati da forti campagne di comunicazione on e offline, sono standard e quindi facili da comparare.

2. PROPONI UN PRICING ACCATTIVANTE – il prezzo è un motivo trainante delle vendite sul web. Un cliente sceglie un negozio virtuale, piuttosto che uno fisico, se c’è una convenienza di tipo economica. Il processo di acquisto di un cliente potenziale sempre più segue una logica di alternanza tra negozio fisico e virtuale: il cliente prima prova il prodotto in un negozio fisico (ad esempio una polo Lacoste in un negozio tradizionale) e successivamente ne verifica online il miglior prezzo. Nel caso in cui lo trovasse in vendita presso un venditore CREDIBILE ad un prezzo almeno il 30% inferiore è assai probabile che la vendita si concluda sul web. Naturalmente tutto questo presuppone che il venditore:
– abbia una marginalità che gli consenta di proporre sconti ed offerte speciali online
– che il venditore, anche se gestisce un negozio fisico, sia disposto a differenziare la strategia di pricing on e offline, considerato che la concorrenza sul web è molto alta e che per essere competitivi talvolta è necessario rinunciare a qualche punto di marginalità

3. UN SERVIZIO AL CLIENTE MULTICANALE – il prezzo è una componente fondamentale ma nell’e-commerce non è tutto. Questo deve essere affiancato da un servizio al cliente tempestivo ed efficiente: tempi di consegna ridotti, informazioni aggiornate, contatti multicanale (numero verde, email, chat, ecc.) favoriscono una buona reputazione sul web che si traduce in brand awareness, credibilità e maggiori vendite.

4. INVESTIMENTI IN COMUNICAZIONE ON LINE – investire in media il 3-4% del proprio fatturato nella comunicazione online più economica e misurabile rispetto ai media tradizionali.


Recent Posts:

Comments are closed.